jump to navigation

BABBEO SILENZIO… dicembre 16, 2013

Posted by marisadibartolo in Uncategorized.
add a comment

Sfoglio qua e là internet, facebook e persino qualche vero e proprio giornale cartaceo… neanche un commento che si disgiunga dagli osanna al nuovo pupillo balzato con  giovanile colpo di reni sulla scena politica italiana. Titola Repubblica “Renzi sfida Grillo”;e il Corriere della Sera addirittura “Da oggi detto legge io” , parole dette da Renzi per illustrare la sua agenda di governo. E mentre si accavallano le immagini del fanciullo che pedala alacremente per andare e tornare dai suoi appuntamenti di lavoro, e si dà risalta al fatto che il primo l’ha avuto alle 7 del mattino, i tg inquadrano un Grillo mortificato che cerca spazio per reagire alla sfida di Renzi. In effetti Matteuccio è come una nave che procede a vele spiegate, con tutte le bandierine al vento, contrastata appena da piccole onde che le si arricciano intorno allo scafo come pizzi intorno alla gonna di una dama. Mi chiedo: possibile? possibile che nessuno si prenda il disturbo di aspettare un momento prima di applaudire sino a spellarsi le mani, prima di dare per scontato che rinuncerà come ha  fatto  Grillo ai rimborsi elettorali ( Renzi  per ora si limita a barattare l’ eventuale rinuncia con una lista di richieste a Grillo), e prima di accertarsi che dietro le pustole giovanilistiche non si nasconda un decrepito vaticanista che farà fare marcia indietro alla fragile democrazia italiana?è vero che si è espresso addirittura a pro delle coppie gay- ma ancora ancora non l’ha fatto;  che io sappia sin’ora ha solo creato accanto al cimitero ordinario di Firenze un piccolo cimitero per feti,dal chiaro (o macabro?) significato ideologico,  antiabortista ca va sans dire. Ma un’altra cosa volevo far notare: che questo nuovo che avanza, fiore all’occhiello del PD, è figlio dell’imprenditore miliardario ( in euro, ovvio) Tiziano Renzi, notoriamente massone, padrone di tutta la carta stampata toscana,   e che quindi non fa nessuna fatica a promuovere il figlio come gli pare, col sottinteso – vago ma plausibile – che un taglio critico alle imprese del giovane Renzi potrebbe far cadere in disgrazia il giornalista. Mi fermo qui perché il PC oggi non vuol saperne di funzionare: quando il diavolo ci mette la coda!! il resto, caso mai, a seguire.