jump to navigation

All’ Upim o Standa … il Sole picchia forte!!! maggio 19, 2015

Posted by marisadibartolo in Uncategorized.
trackback

Lo devo scrivere  !! non c’è limite alle sorprese che un grande magazzino può procurare. Piccola cronaca mattutina: inganno i dieci minuti che mi separano dall’ appuntamento con una cara amica entrando in un’ Upim o Standa (forse fuse insieme, non l’ho ancora capito bene). Per prima cosa vedo teli tipo mare (evidentemente frutti di stagione )e ne prendo due uguali, guardandomi intorno senza vedere le casse. Scendo certi gradini che portano alla zona alimentari e lì compro una piantina per la mia amica, chiedendo se posso pagare anche gli asciugamani. Mi dicono di no; metto gli asciugamani nella stessa busta della pianta  e risalgo, pensando di comprare qualcos’ altro;  girellando mi avvicinano senza rendermene conto alle vetrate di uscita. A questo punto mi blocca un’ addetta dall’ aria feroce che mi chiede di seguirla, accusandomi di voler rubare gli asciugamani. Siccome impiego un po’ di tempo a capire, annuncia che chiamerà la capa del magazzino e i carabinieri. A questo punto capisco che crede davvero che io sia una ladra e offesissima le dico “Ma si tenga i suoi asciugamani!!” , restituendoglieli un po’ bruscamente. Arriva la capa-Upim e anche due carabinieri , bellissimi in alta uniforme. Spiego che non conosco il grande magazzino, che non mi ero accorta di aver spinto la porta dell’ uscita,  mentre i discorsi diventano sempre più surreali. All’ addetta dall’ aria feroce chiedo “Ma possibile che io le sembri una ladra?” e lei dice “Sì!” , chiedendomi come mai avevo messo gli asciugamani nella stessa busta (trasparente) della piantina.  I due carabinieri sembrano imbarazzati, mi fanno domande e mi chiedono i documenti. Sulla carta d’ identità leggono “Professione giornalista”  e questo forse li spiazza un poco. Fanno molte telefonate dai loro strumenti, mentre la capa-Upim mi intrattiene con tono apparentemente gentile, forse per capire se sono davvero una ladra d’asciugamani o davvero una giornalista, mentre l’addetta mi osserva digrignando i denti. Infine   esplode con un “E non si faccia mai più vedere qui!” che interpreto come una conclusione dell’ incidente.Io con tono lievemente sarcastico rispondo “Su questo può stare tranquilla”.                 Infine (dulcis in fundo)  i carabinieri mi chiedono se voglio comprare gli asciugamani, se ricordo il prezzo  e se ho i soldi. Io dico di sì e mi metto in coda fino alla cassa, dove rivedo la commessa schizzata. Pago e la transazione avviene in silenzio. Alla fine esco coi miei asciugamani.. un po’ stordita dall’ avventura, che interpreto come un colpo di sole sulla testa della commessa. Mi accorgo che i carabinieri mi scortano fino all’uscita.. non so per essere certi che io non rubi o per evitarmi ulteriori aggressioni da parte della commessa. In ogni caso  davvero… Upim mai più!!

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: