jump to navigation

Cronache di Asura

                              CRONACHE DI ASURA

un assaggino dalla “Parte seconda”

<< “ Come già abbiamo detto, non c’erano calendari in Asura, essendosi persa con la conoscenza della scrittura e della lettura anche quella dei numeri: così non solo la nozione del tempo era vaga, ma lo stesso scandire dei giorni e delle notti non sempre definito, dato che a giudizio insindacabile di uno degli eminenti la cupola poteva venir oscurata per un periodo anche lungo se un’ emergenza giustificava il drastico provvedimento. Infatti non di rado tempeste di vento e sabbia mista a una misteriosa pioggia di materiali ignoti oscuravano il cielo, sollevando dense nuvole scintillanti che ammucchiavano colline di polvere sin dentro la città; questa polvere finiva col riempire ogni minima fessura minacciando di cancellare le mura intorno e le stesse abitazioni tutto livellando sotto una vitrea coltre sabbiosa. Allora gli eminenti davano ordine di chiudere le porte e la cupola veniva fatta scivolare sino a coprire la capsula trasparente: nessuna stella e nessun sole brillava più per Asura, mentre una pletora di venti fischiava sinistramente come un coro di demoni, cui facevano da contrappunto prolungati ruggiti belluini. Quei fischi assordanti terrorizzavano gli abitanti, che si asserragliavano nelle case, e lì attendevano inerti, senza saper distinguere il giorno dalla notte o l’alba dal tramonto l’ acquietarsi della tempesta; quando finalmente gli ululati del vento iniziavano a rallentare, e qualche coraggioso cominciava a sbirciare tra le imposte per valutare la possibilità di una sortita, nessuno era in grado di calcolare quanto tempo fosse trascorso dall’ inizio della tormenta.

In quei periodi io insieme alle persone della mia famiglia mi limitavo a vegetare come un bulbo riposto in un vaso in attesa di essere trapiantato in terra fresca con la bella stagione; ero riuscito a nascondere in casa un grosso quaderno e una penna e fu in uno di questi periodi di forzata reclusione che diedi inizio a questo diario, un po’ per fissare sulla carta le mie esperienze entro la base sotterranea un po’ per continuare a esercitarmi nella scrittura. Non avendo libri da leggere, rileggevo quanto avevo scritto, ricorreggendo e ricopiando le stesse pagine, sentendomi come un cuoco che assaggia quel che ha cucinato, continuamente riformulando le proporzioni tra le varie spezie e diluendo o addensando salse ed intingoli.

Fu così che un giorno- o forse una notte- alla luce delle candele non potei fare a meno di constatare alcune modifiche che si erano verificate nel mio corpo. In seguito, al cessare di una feroce tempesta di vento, a una prima visita alla mia tata un piccolo incidente mi fece capire che molto tempo era trascorso da quando erano iniziate le nostre lezioni: cioè entrando nell’ angusta dimora di Rachel urtai violentemente la fronte contro lo stipite della porta, indizio certo del fatto che le mie ossa si erano allungate e molti centimetri aggiunti alla mia statura.

Rachel cioè si trovò davanti un ragazzo alto che non aveva più nulla del bambino cui aveva insegnato a leggere e scrivere. Quel bambino era cresciuto : infatti ora sfoggiavo una densa chioma bluastra molto ondulata e una ricciuta ombra di barba. Rachel, nel suo prezioso frammento di specchio mi invitò con quello a prendere atto delle modifiche che il tempo aveva apportato alla mia immagine. Mi disse che l’ evento andava celebrato underground, cioè con una visita alla base sotterranea, dove i miei amici avevano già organizzato per me una gita molto speciale.”>>

Il giovane ammutolì di colpo. Lorraine alzò il capo e lo fissò interrogativa. Era buio ormai e lo sguardo di Josia scintillava al vago chiarore della notte che attraverso la grande finestra spalmava nella stanza una luminosità bluastra. Poi riprese:

<< Anche noi dobbiamo fare una gita, adesso. Non solo per l’ estensore del diario, ma anche per te è giunto il tempo della tua visita alla base sotterranea.. >>

<< Ma che dici. >> Lorraine era stupefatta, come chi non sia pronto a immaginare che uno scherzo possa andare oltre la logica di un salottiero buon senso. << Siamo qui, a casa mia, nell’ epoca della Tv e dei lanci spaziali, e non certo nel 50.006 dopo Cristo, con alieni acquattati sotto la sabbia di un pianeta morto da un pezzo.>>

<< E’ così. Anche in questa nostra epoca pressoché barbarica si comincia a capire che solo apparentemente due punti di sono separati; in realtà tutto è collegato, in un magico tempo immaginario. Se mi dai la mano possiamo varcare il confine della realtà come la conosciamo e attraverso la scorciatoia dell’ istante della creazione approdare ovunque nello spazio- tempo.>> Josia sembrò riflettere sulle sue stesse parole, sorridendo nel buio. Poi concluse << Ad ogni modo nel nostro caso non sono necessarie tante complicazioni: da sempre esistono insediamenti alieni su questo pianeta! Vieni, faremo una semplice passeggiata…>>

<< Nel buio?>>

<< Nel buio, oppure nella luce.>>

Annunci

Commenti»

1. Alexander Nagizio - gennaio 20, 2014

mi sa che sei a moie de adamas, quello ti ha suggerito il libro,che a dire del vero in vero, non e’ malaccio,se l.hai scritto veramente tu,cronache dasura,.ma dubito , senza offesa madamas di Bartolo.comunque se vedi Adamas,che sinceramente ha lasciato il segno cosmico in molti de noantri, salutamelo:Ma che tu sappia Marisa,che fine ha fatto l.alieno Adamas. no, perché ci sono on line molte voci discordanti. c.e’ chi dice che scrive addirittura sui una decina di blog,dei quali molti sono suoi,e pure a pagamento,altri dicono che si e’ autoascensiona0i nel regno dei cieli,altri dicono che <gabry dixit, o roba del genere ha litigato con adamas per i diritti dautore. ando' sta a verità Mari? famme e facce sape' ciao. alexander

marisadibartolo - febbraio 21, 2014

Insisto Alexander, sono io che scrivo.Io sono io e quelli che mi conoscono (pochini ) lo sanno. Anch’io non conosco nessuno come me! Mi piacerebbe, ma non lo conosco.

2. Alexander Nagizio - febbraio 23, 2014

Io sono come te,mentalmente,indisponente, e cosmicamente,proponente, ma non sono italiano , vivo sulle alture,montane momentanee, tu vivi in citta’ a Firenze, mi dicono i messenger renziani orrore. e comunque i tuoi scritti su ASURA, con arsura,mi sono garbati.salutami anche quel biscaro di Geyar, alias Adamas che fa il furbetto oppure ha cacciato dall.eden Adamas.,molto seguito non solo in italia ma anche in altri stati,poiche’ e’ riuscito a squarciare,e rivelare barlumi dei veli della conoscenza suprema.ciao dr.Alexander Nagizio

marisadibartolo - marzo 23, 2014

perdo il filo, purtroppo!
Dov’eravamo rimasti? (come disse la buonanima ricomparendo in tv dopo esser stato, innocente, in galera).
No, niente a che fare con Firenze e le sue valli.
Io sono di Torino, anche se non ci sono nata, in realtà.
Senza accorgermene vivo a Roma, perché il tempo è migliore.
Ciao, cercherò di essere più attenta al blog.. altrimenti che l’ho fatto a fare?

marisadibartolo - aprile 29, 2014

ma che dici, io nn vivo a Firenze, me ne guardo bene!! Sono tecnicamente residente a Torino, abito a Roma quando posso più che altro x il clima. Geyar non lo conosco, purtroppo nel web ci si imbatte in persone interessanti che si vorrebbero conoscere nella realtà, ma poi tutto rimane sospeso nell’imperscrutabile. Io continuo a scrivere cose varie, ho scritto altri libri oltre alle Cronache di Asura. Tu dove sei?
Cioè in che città?.

3. Alexander Nagizio - marzo 23, 2014

Marisa,Non ci capisco piu’ na mazza…de mazza.!! Sei Adamas in gonnella,Geyar travestito da trasngender Adamas o cosa? Oppure sei la ” Cosa ” proveniente dallo spazio profondo. Comunque i tuoi scritti di Asura ed altro, mi sono piaciuti molto ma, senza offesa delle e nelle offese, non trovo ancora nessuno che eguagli quel pazzoide alieno di Adamas,e confesso , siamo in moltissimi a sentirne la mancanza.Tuttavia ho trovato una decina di siti di sua proprieta’ i cui gestori ,pero’ senza abbonamento di 300 euro annue non ti filano proprio, ne’ ti fanno entrare,pardon accedere.Pare pure che Adamas abbia in tutto il mondo quasi 2 milioni di estimatori,specialmente nella mia Patria d.origine : il BHUTAN sara’? ciao Alexander Nagizio

marisadibartolo - aprile 14, 2014

sono la cosa proveniente dallo spazio profondo

marisadibartolo - settembre 5, 2014

forse te l’ho già scritto non sono Adamas , sono Marisa Di Bartolo, scrittrice e non solo, dipingo e faccio molte altre cose! ma non voglio ripetere Carducci che diceva (se ricordo bene) “..e leggo scrivo e ho molte altre virtù”. Ciao, e grazie x l’attenzione. Marisa

4. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 9, 2014

veni-vidi vici…madame Marisa De Bartolo.. bay e stand bay Alexander Nagizio

marisadibartolo - settembre 9, 2014

non frequento molto il mio blog, purtroppo!
Devo comunicare di più.

5. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 9, 2014

Marisa ma quel matacchione imbonitore di ufo che si fa chiamare Geiar dixit o altro, che fine ha fatto? non mi tolgo dalla testa che Gayar ed Adamas erano e sono, gli stessi burloni, paracosmici.a dire il vero Adamas mi manca., Geyar non proprio. Ciao Alexander

marisadibartolo - settembre 10, 2014

non ho idea. Qs Gei lo vedo qualche volta in FB. Ti dirò una cosa, e cioè che x un periodo ho creduto che Adamas fosse il proprietario di un certo ristorante dove vado qualche volta. Se ti interessa ti racconterò come mai pensavo questo.

6. alexander Nagizio - settembre 12, 2014

Evidentemente amavi ed ami Adamas…il ristoratore di corpi ed anime. ciao Alexander Nagizio

marisadibartolo - settembre 14, 2014

Io non so neanche chi sia questo Adamas. Per me è un personaggio inventato dai frequentatori del blog in cui ci siamo conosciuti, che parlavano di lui come di un’entità superiore, non confondibile coi comuni esseri umani- superiorità che dal mio punto di vista non era attribuibile a nulla di cui fossi al corrente. Questo è quanto!! ma il bello è che da un certo momento in poi qualcuno ha cominciato a chiedermi se non fossi io il fantomatico Adamas. Mi venne anche l’idea che Adamas fosse il proprietario di un certo ristorante di Roma dove vado spesso, per varie ragioni. Alla prossima puntata ti dirò perché mi ero fatta questa idea. Ciao.

marisadibartolo - settembre 14, 2014

Alexander ti ho risposto ma non trovo più il mio scritto. Non dovrei vederlo subito? Cmq non amo qs Adamas,non so chi sia. C’è anche altra gente al mondo.

marisadibartolo - settembre 18, 2014

non amo nessun Adamas, io da tempo utilizzo un’antica meditazione e penso che tutte le meditazioni abbiano lo stesso obiettivo anche se gli insegnanti sono differenti.

7. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 14, 2014

Geyar od altri,non ricordo bene, asseriscono che ,addirittura tu stessa sei Adamas,quel tizio o tizia che ha scritto l inneffabile Lex Universi et Arcana Mundi,letto ed apprezzato ,pare, da 300 milioni internauti stando alle statistiche di Google Analalytics.ciao Alexander

8. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 14, 2014

A proposito che te ne pare di Lex Universi et Arcana Mundi,apparso prima sul sito di tale Geyar Dixit e poi in tutto il mondo,addirittura anche sul Browser cinese BAIDU? Mi interessa la rispsota di una donna-femmina,intelligente come te. Ciao Alexandr Nagizio

marisadibartolo - settembre 18, 2014

dell’Arcana Mundi avevo letto alcune parti, ma che ti devo dire? sono tutte tematiche interessanti.

9. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 14, 2014

Veramente mi risulta che, tu,e non solo tu ma a migliaia, sul blog di tale Geyar-dixit,apprezzavi moltissimo i manufatti scritturali di tale presunto o fantomatico Adamas.Poi non capisco come mai il predetto sito Ufo e Misteri dell.universo abbia chiuso i battenti,poiche’ non consente piu’ dialoghi e risposte in merito agli Ufo. Dicono in giro che Adamas ha comprato il blog di Geyar,mettendogli dunque la museruola non essendo in linea intellettuale e cosmologica con Adamas medesimo,il quale aprescindere resta,per me, un elevato seppur esaltato visitatore cosmico,infatti non riesco a darmi una spiegazione in merito. Costui Adamas e come quei tizi alieni,del paleocontatto, extraterrestre,venuto sul nostro fumoso e degradato pianeta, a dare le sue leggi e,comdandamenti poi svanito nel nulla cosmico. Infine sono convinto che la sparizione di Adamas dal blog di Geyar,abbia deluso molti suoi ex fedeli utenti che infatti lo hanno abbandonato,Per la cronaca, mi e’ stato detto,ma non so se e’ vero , che Adamas e’ il proprietario non di ristoranti ma di ben 500 siti e blog sparsi per il mondo, ne sai qualcosa? grazie.ciao Alexander

marisadibartolo - settembre 18, 2014

dei 500 siti non so nulla, ma in un certo ristorante uno dei camerieri o proprietari mi aveva detto di sua iniziativa che mi leggeva nel sito, e che era lui che mi rispondeva (quello che è stato chiuso). Mi ha anche detto una sera che Adamas o assimilati era lì, mi ha indicato il presunto Adamas -era un tizio alto con un viso particolare. Ogni tanto vedo qs tizio e anche il cameriere, ma non c’è stato seguito a qs inizio di dialogo secondo me perché quel sito non c’è più.

ALEXANDER NAGIZIO - settembre 21, 2014

Insomma a Roma hai evitato,per ora,un rapimento alieno adamitico.ciao alexander Date: Thu, 18 Sep 2014 17:14:22 +0000 To: cosmocrator@hotmail.it

10. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 19, 2014

Amare e’ privilegio riservato, solo, agli Dei non a noi miseri e caduci mortali. ciao Alexander

11. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 19, 2014

A me Lex Universi et Arcana Mundi,di quel mattoide sublime di Adamas mi,ha lasciato a bocca aperta. Per me Adamas ho e’ matto o e’ veramente uno non di questo mondo.Ha lasciato positivamente sconcerato anche un mio zio,astrofisico a Trieste e docente nella omonima universita’. Mi ha confessato che le idee di Adamas sono futuriste ma di probabili ,presto, applicazioni,poiche vi e’ in esse una logica spirituale metafisica e tecnologica d,avanguardia Senbra che pure la NASA sia a caccia di Adamas,illusi non lo prenderanno mai e poi giammai un matto cosmico come lui..ciao Alexander

marisadibartolo - settembre 19, 2014

Alexander Adamas non mi sconcerta perché condivido tutto.

12. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 21, 2014

Se condividi tutto,ma proprio tutto del folle Adamas, o ne sei innamorata,pazza, o sei della sua stessa spece aliena. ciao.buona e felice domenica. Alexander

13. ALEXANDER NAGIZIO - settembre 21, 2014

Un certo Mons: Gregori dice di conoscerlo bene ed ha scritto su un blog dei preti che assomiglia all.attore Yul Brinner,calvo asciutto,orecchie un poco appuntite e sguardo decisamente magnetico, ma io questo yul brinner nons so chi e’ vista che sono della generazione anni 70,chi era un attore di film ufo o polizieschi.ciao Alexander

marisadibartolo - novembre 11, 2014

Yul Brinner era un attore caratterizzato da calvizie ma con una bella faccia vagamente asiatica- ricordo film in cui era un militare o una spia o triller ma non mi pare ne abbia fatti molti- più che altro ha lanciato la moda dell’esser calvi totali cranio lucido ma belli lo stesso infatti dopo di lui qs calvi dominano la scena.

14. marisadibartolo - novembre 11, 2014

certo sono della specie aliena- quindi un po’ a disagio in qs mondo.

15. ALEXANDER NAGIZIO - novembre 11, 2014

udisci udisci., mi hanno riferito che e’ riapparso adamas sia su facebook che sul blog ex geiar ufo ministeri dell.universo,sembra che Adamas abbia pagato profumatamente Geyar impossendosi del suo dominio telematico. non vedo l.ora che quel folle celeste <adamas come lo descrivono cominci a scrivere cosmicita' paradossalmente presunte vere. ciao Alexander

marisadibartolo - novembre 11, 2014

sapessi cosa scrivo io… o meglio scriverei, non ne ho più molta voglia!!

ALEXANDER NAGIZIO - novembre 17, 2014

scrivi..scrivi ti fa bene al corpo,mente e spirito..non sarai depressa per l.assenza ed essenza di Adamas?ciao Alexander nagizio

marisadibartolo - dicembre 12, 2014

alexander non so chi sia questo Adamas spesso nominato… lo so che scrivere fa bene, è quasi come parlare con qualcuno… che però non è qui.

16. ALEXANDER NAGIZIO - dicembre 19, 2014

ma dai non sai chi e’ questo Adamas…vergognati l.hai incensato fino ad ieri a parte che non ha bisogno delle tue leccate…sta spopolando sia su facebook che su altri social con uel cacchio di lex universi et arcana mundi. detto uesto e’ un successone….di notorieta’ ed i pareri su di lui sono al 95 per cento positivissimi.ma rimane il sospetto che tu sei adamas ed adamas sei te..e non lo penso solo io…furbetta del quartierino ciao alexander…

marisadibartolo - dicembre 20, 2014

guarda Alexander io non credo proprio di aver incensato nessuno- se è come sembra persona di valore mi farà piacere saperne di più – può anche darsi che lo conosca senza ritenere di aver contribuito alla sua notorietà- nessuno mi ha mai chiesto pareri né su di lui né su altri- ho già abbastanza da fare con me stessa- sono una più tra le nuvole che su questa terra- non mi accorgo molto di chi c’è o di chi non c’è- ma forse è una carenza mia devo sicuramente comunicare di più.

17. ALEXANDER NAGIZIO - dicembre 22, 2014

Nella mia lingua hindi, bnbnghftdfrhcbdv, stai docile e calma,mamma mia, e tua,, appena ti o vi tocco Adamas, vi scatenate senza ritegno ne pudore,la verità e’ agli atti dei vari social, ho letto la fitta corrispondenza tra te tale Gabry, Adamas il celeste ed altri centinaia e centinaia di commenti su lex universi et arcana mundi. forse ti vergogni di ammettere che Adamas ha un debole, x te,non so se di cuore o mente , oppure viceversa cioe’ sei tu che ha debolezze terrestri per Adamas, che ti ha, penetrato,ignominiosamente,cuore e mente,approfittando della tua mortalita’ . forse ti vuole rendere immortale, prima di renderti sua isposa, se non fisica almeno metafisica.., Insomma un – ratto della sabina- in versione cosmologica.comunque visto che sei restia, ed omertosa su Adamas,chiudo il discorso prima che i suoi strali mi dissolvino in neutrini,elle
troni e, neutroni, bosoni, monchi.ciao

marisadibartolo - aprile 21, 2015

mi dissolvano… non “mi dissolvino..“.. tutto quello che vuoi ma dimenticare la lingua italiana MAI.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: